Velocizzare sito web

Ottimizzazione sito web per il mobile
Ottimizzazione sito web per il mobile
03/07/2021
Installazione e controllo certificato SSL sito web
12/07/2021

Velocizzare sito web

Velocizzare sito web

Una delle sfide maggiori per il vostro sito è legata alla velocità con la quale sia apre e si rende quindi disponibile ai navigatori. Il tema che trattiamo in questo approfondimento è, velocizzare sito web, come e cosa fare per ottenerlo!

Velocizzare sito web, ne parliamo con Web Revolution!

Anche se ci sono poche cose di cui essere sicuri, una cosa è certa: tutti hanno già incontrato almeno un sito web, estremamente lento durante la navigazione online. Se hai un sito web non vuoi di certo che i tuoi visitatori si comportino come te e lascino la pagina. In questo articolo verificheremo le opzioni disponibili per rendere il sito un fulmine! Prima di tutto due dati, il 53% delle persone abbandona un sito Web che impiega più di 3 secondi a caricarsi. Quindi le prestazioni di velocità di un sito sono importanti e giocano un ruolo fondamentale nell’influenzare il posizionamento nei motori di ricerca. Ad esempio, Google preferisce i siti Web veloci e offre un posizionamento più elevato nei risultati di ricerca.

Metti alla prova la velocità del tuo sito web

Esiste un’ampia gamma di modifiche che puoi apportare al sito per migliorare le prestazioni. Alcuni possono essere semplici come attivare / disattivare le opzioni, mentre altri sono più complessi. Tuttavia non si tratta di un’operazione rapida, l’intero processo potrebbe richiedere del tempo. È meglio adottare un approccio lento e progressivo, per migliorare le prestazioni, piuttosto che apportare tutte le modifiche contemporaneamente. Inoltre, come per qualsiasi cosa basata sulla tecnologia, c’è la possibilità che qualcosa vada storto. Se si implementano modifiche nel tempo e le si documenta insieme ai test, sarà più facile identificare eventuali modifiche apportate che potrebbero rendere il sito non disponibile o rallentato in modo anomalo.

Strumenti di test della velocità del sito web

Velocizzare sito web

Per iniziare, verifica prima la velocità di caricamento del tuo sito. Alcuni strumenti consigliati sono:

  • WebPageTest: raccoglie le prestazioni della pagina Web di browser reali che eseguono sistemi operativi comuni.
  • Pingdom: aiuta ad analizzare e trovare i colli di bottiglia nelle prestazioni di un sito web.
  • GTmetrix: analizza e fornisci informazioni strategiche sul modo migliore per ottimizzare la velocità di una pagina web.
  • BitCatcha: controlla la velocità del sito di otto paesi.

Utilizzando un tester della velocità del sito, sarai in grado di scoprire quanto è ottimizzato il tuo sito attualmente.

Se interessato all’argomento velocizzare sito web? Chiama Web Revolution allo 0291675531, possiamo proporvi diverse soluzioni, in base alle vostre esigenze!

Ecco i suggerimenti per velocizzare il tuo sito web …

  • Scegli un ottimo host web

Il web hosting è forse una delle decisioni più importanti che dovrai prendere quando ospiti un sito web. Ci sono server web e poi ci sono ottimi host web. Ogni host web avrà caratteristiche diverse, quindi cerca elementi chiave come tecnologie di memorizzazione nella cache proprietarie, unità a stato solido o controllo su aree critiche come Nginx. La scelta di web hosting è quindi di vitale importanza. 

  • Minificazione: più piccolo è, meglio è

Minificazione: più piccolo è, meglio è

È comune che i siti web di oggi siano pieni di file Javascript e CSS. Questo genera un sacco di richieste HTTP durante una visita che possono rallentare notevolmente il sito. È qui che entra in gioco la minificazione. La riduzione dei file Javascript e CSS viene eseguita combinando tutti i tuoi script in un unico file (di ogni tipo). Non è un compito facile, ma non preoccuparti, ci sono plugin di WordPress che possono gestirlo per te; ad esempio: Autoptimize, Fast Speed ​​Minify o Merge + Minify + Refresh.

  • Segui il principio KISS

Questo non è qualcosa che normalmente insegna la maggior parte dei guru del web, ma è straordinariamente utile in molti modi. KISS è l’acronimo di “Keep it simple, stupid”. È stato coniato da un ragazzo intelligente negli anni ’60 che enfatizzava l’efficienza dei sistemi semplici. Come regola generale, questo si applica a quasi tutto nella vita, anche alla configurazione del sito web. Evitando progettazioni e implementazioni eccessivamente complesse, il risultato è che beneficiate di un sito veloce e, soprattutto, facile da gestire e mantenere.

Design e immagini

Mantenendo il design e le immagini semplici si riducono i costi generali. È probabile che un sito caricato con immagini enormi e video pesanti, il sito si carichi velocemente come un bradipo. Il concetto è di tenerlo pulito e ordinato, provando a dividere i caricamenti di video e immagini su più pagine.

Codice e plugin

WordPress è una piattaforma molto buona perché è altamente modulabilr e tuttavia molto facile da usare. Qualunque cosa tu voglia fare, probabilmente qualcuno ha già progettato un plug-in per questo, e se così non fosse c’è sempre la possibilità di realizzarlo! Per quanto possa sembrare facile e pratico, il consiglio è quello di evitare di sovraccaricare il sito con i plugin. Ricordate che ogni plugin è progettato da persone diverse (e probabilmente da aziende diverse). Il suo scopo è raggiungere un obiettivo specifico, non ottimizzare le prestazioni del tuo sito. Se puoi, evita i plugin per le cose che puoi gestire da solo. Alcuni singoli plug-in possono rallentare notevolmente il sito, quindi bisogna assicurarsi di eseguire un test di velocità ogni volta che installi un nuovo plug-in.

Vuoi rendere il tuo sito web Veloce? Web Revolution ti propone un preventivo basato sulle tue reali necessità! Chiama adesso lo 0291675531, con il servizio velocizzare sito web, possiamo aumentare la velocità del tuo sito!

  • Sfrutta le reti di distribuzione dei contenuti

Le reti di distribuzione di contenuti sono una grande fortuna. Aziende come Cloudflare e LimeLight Networks si guadagnano da vivere aiutando altri a godere di una consegna di contenuti stabile e veloce su reti di server dislocate in tutto il mondo. L’utilizzo di un CDN ti aiuterà a servire le tue pagine web, molto più velocemente e a migliorare le velocità di caricamento, indipendentemente da dove provengano i tuoi visitatori. Oltre a ciò, l’utilizzo di una CDN offre anche una protezione aggiuntiva contro attacchi dannosi, come DDoS (Distributed Denial of Service).

Consiglio

Se sei un piccolo proprietario di un sito web, Cloudflare ha un’opzione gratuita che puoi utilizzare che funziona bene. I siti e le aziende più grandi dovranno pagare per ottenere un piano migliore, ma visti i vantaggi di un CDN, vale il prezzo!

  • Utilizzare la memorizzazione nella cache

La memorizzazione nella cache è esattamente ciò che sembra: memorizzare file statici in modo che quando arrivano i tuoi visitatori, il tuo sito possa condividere da pagine pre-create per ridurre i tempi di elaborazione. Nella maggior parte dei casi, ciò che dovrebbe interessarti è la memorizzazione nella cache lato server. Il modo più efficiente per implementare la memorizzazione nella cache lato server è attraverso la configurazione sul tuo server APACHE o Nginx. Dovrai rivedere quei documenti e trovare le impostazioni corrette che ti aiuteranno a configurare il caching del server. La regola pratica è che tutto ciò che richiede una grande quantità di lavoro di supporto del server (elaborazione) dovrebbe essere memorizzato nella cache, se possibile.

Suggerimenti

Per i siti WordPress, controlla Swift Performance. Gli utenti senza competenze di programmazione possono ottimizzare il proprio sito WordPress in pochi clic con Swift Performance. Il plugin aiuta a regolare vari problemi di velocità di WordPress e genera automaticamente immagini illimitate in formato WEBP.

  • Immagini Bandwidth hog, ottimizza la tua!

Questa è una piccola estensione relativa al precedente discorso contro immagini e video enormi, secondo il principio KISS. Detto questo, capiamo che gli elementi visivi sono fondamentali per rendere un sito bello. Dato che non possiamo evitare completamente l’uso, assicuriamoci che le immagini che utilizzi, siano il più semplificate possibile. Il contenuto web è per la maggior parte di base, anche quando si tratta di immagini. La maggior parte dei siti web che presentano un caricamento lento sono spesso pieni di immagini enormi, che non hanno uno scopo reale. Il punto è assicurarsi che siano ottimizzate correttamente prima di caricarle.

Come si fà?

Ci sono due modi per farlo. Ancora una volta, il primo è attraverso un plugin come WP Smush o Swift Performance. L’alternativa, o per coloro che non utilizzano WordPress, è uno strumento di ottimizzazione delle immagini di terze parti, come Image Compressor o JPEG Optimizer. La maggior parte degli strumenti di ottimizzazione delle immagini ti consentirà di regolare i dettagli della risoluzione delle tue immagini in modo da poterle attenuare gradualmente. Si visualizzano più o meno allo stesso modo, a occhi inesperti, ma di dimensioni molto più piccole.

Suggerimenti 

Le immagini WEBP si caricano 1,5 volte più velocemente delle tradizionali immagini JPEG e ora sono compatibili con il 94% dei browser web. Dovresti pubblicare le immagini WEBP sul tuo sito ogni volta che è possibile.

Telefonaci per una consulenza 0291675531

  • Utilizzare la compressione gzip

Utilizzare la compressione gzip

Se hai sentito parlare della compressione delle immagini, o della compressione dell’archivio (ZIP o RAR), allora probabilmente hai familiarità con la teoria alla base della compressione gzip. Questo comprime il codice del sito web, con un conseguente aumento della velocità fino al 300% (i risultati variano). Anche per qualcosa di tecnico come questo, puoi andare avanti e utilizzare un plug-in come PageSpeed ​​Ninja.

  • Ridurre i reindirizzamenti

In genere, i browser accettano varie forme di indirizzi, che, a loro volta, vengono tradotti in indirizzi ufficiali riconosciuti dal tuo server. Prendi ad esempio www.example.com e example.com. Entrambi possono andare allo stesso sito, ma uno richiede che il tuo server ti reindirizzi all’indirizzo ufficialmente riconosciuto. Tale reindirizzamento richiede tempo e risorse, quindi il suo obiettivo è garantire che il sito non sia accessibile tramite più di un reindirizzamento.

Quanto è veloce?

Google PageSpeed ​​Insight è un buon punto di riferimento, per capire quanto il gigante della ricerca (Google) vede le prestazioni del tuo sito. Oltre all’esperienza del visitatore, le prestazioni del tuo sito web influiscono anche sulla sua visibilità nelle classifiche di ricerca. Poiché il re della ricerca è Google, questo dovrebbe essere il tuo punto di riferimento o target. Secondo loro, i siti dovrebbero idealmente caricarsi in tre secondi. Sfortunatamente, molti siti non soddisfano ancora questo benchmark. Detto questo, se il caricamento del sito impiega più di 7 secondi, è già troppo lento per Google.

I siti web più veloci mantengono felici i visitatori (e Google)

I siti web più veloci mantengono felici i visitatori (e Google)

Le velocità della banda larga oggi, anche sui dispositivi mobili, sono aumentate molto e aumenteranno ancora di più. Ciò significa che sono rimaste pochissime scuse per i proprietari di siti Web per far sì che i loro visitatori supportino i siti a caricamento lento.

Conclusioni

C’è da scommettere che un sito lento a caricarsi continuerà a perdere visitatori, guadagnando una cattiva reputazione. Se sei in un business online, questo non è accettabile! Se desideri velocizzare il tuo sito, chiama Web Revolution, possiamo fare molto per l’argomento velocizzare sito web!

Chiama per un incontro allo 0291675531!

Seguici anche su FB

Questo sito utilizza cookie in conformità alla policy e cookie che rientrano nella responsabilità di terze parti. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di cookie.
Maggiori informazioni